Come ripulire il PC e renderlo scattante [How-To]

Capita a tutti, dopo un po’ di tempo che si possiede un PC, di trovarlo estremamente lento ed appesantito in ogni operazione che si va a svolgere. Con questa semplice guida fornirò una lista di software per la pulizia e spiegherò come utilizzarli per farvi riportare il PC ad un buon funzionamento.

Download dei software necessari

I programmi di cui avremo bisogno sono i seguenti:

  • Revo Uninstaller
  • Ccleaner
  • Defraggler

Scaricati questi software, si potrà passare alle “pulizie di fino”.

Primo passo: disinstallare i software inutili

Rimuovendo le applicazioni che non ci servono più dal pannello integrato in Windows, spesso lasciamo dei file inutili che vanno ad occupare spazio sul disco rigido, che col tempo finisce per “intasarsi”; per evitare che ciò accada utilizzeremo Revo Uninstaller.

All’avvio del programma verrà caricata la lista dei software installati sul PC, selezioniamone uno e premiamo sul bottone “Disinstalla” posto sulla barra superiore.

Tra le opzioni di rimozione disponibili scegliamo quella Avanzata e seguiamo la procedura di disinstallazione guidata; al termine premiamo “Avanti” ed effettuiamo la scansione integrata di Revo Uninstaller, fino a quando questo non ci mostrerà i risultati ottenuti. Qui premiamo “Seleziona tutti” e poi “Cancella“, andiamo avanti e ripetiamo l’operazione per tutti i residui che vengono rilevati, infine premiamo “Terminato“. In questo modo, avremo eliminato ogni traccia del programma indesiderato.

Secondo passo: eliminazione della “spazzatura digitale”

Con l’uso quotidiano del PC (navigazione web, stesura testi, download file ecc.) il sistema operativo accumula nel tempo una miriade di file totalmente inutili che possono essere eliminati con Ccleaner.

Anzitutto, scarichiamo questo file (click destro sul link, “Salva destinazione con nome”) e mettiamolo nella cartella principale di Ccleaner (si trova su C:\Programmi\CCleaner), dopodichè avviamo il programma.

Nella barra di sinistra vediamo le etichette “Windows” e “Applicazioni“, ognuna elencante una serie di opzioni; selezioniamole tutte e clicchiamo sul pulsante in basso “Analizza“, poi al termine della ricerca premiamo “Avvia pulizia“. Diamo tutte le conferme necessarie, negando eventuali richieste di backup.

Ora possiamo passare alla seconda opzione del programma: premiamo il bottone “Registro“, posto nella barra a sinistra ed avviamo la correzione degli errori premendo il pulsante “Trova problemi” e infine premiamo su “Ripara selezionati“, ignorando la richiesta di backup delle modifiche al registro. Completiamo la procedura guidata per dare una bella ripulita al registro di sistema. Non chiudiamo il programma, nel prossimo punto della guida ci tornerà ancora utile.

Terzo passo: ridurre i programmi avviati automaticamente

Dalla barra laterale di Ccleaner selezioniamo “Strumenti“, poi “Avvio“: ci apparirà una lista di tutte le applicazioni che vengono caricate all’accesso in Windows. Blocchiamo tutte quelle non necessarie al buon funzionamento del PC facendo doppio-click su di esse (nella colonna “Attivato” vedremo passare lo stato da “Si” a “No” e la riga diventerà grigia). Ecco alcuni dei software non necessari che si trovano più comunemente:

  • Adobe Reader Speed Launcher
  • Adobe ARM
  • Java QuickStart
  • iTunesHelper
  • QuickTime Task
  • NeroFilterCheck
  • MsnMsgr (Messenger)
  • TkBellExe
NB: disattivandoli non li disinstallate, semplicemente li avvierete solo quando vi serve, risparmiando RAM e velocizzando l’avvio del PC. D’altronde, a che vi serve che si avvii automatiamente QuickTime se poi non avete bisogno di utilizzarlo?

Quarto passo: una bella deframmentazione!

Adesso che il nostro PC è libero da file inutili di ogni sorta, possiamo chiudere le operazioni con una deframmentazione, un’operazione paragonabile al riordino di una libreria; apriamo Defraggler e selezioniamo “Analizza” per sapere il livello di disordine dell’hard disk. Verificato ciò, premiamo “Deframmenta” per iniziare il processo. Si tratta di un’operazione che a seconda dei casi può richiedere molto tempo, pertanto è consigliabile effettuarla quando si ha la possibilità di lasciare il PC acceso (magari di notte).

Considerazioni finali e consigli

Ultimata questa serie di semplici operazioni, noterete un notevole miglioramento delle prestazioni del computer, che sarà nettamente più veloce sia nell’avvio, sia nel normale utilizzo. Ricordatevi di usare sempre Revo Uninstaller per disinstallare i programmi indesiderati, di fare una pulizia con Ccleaner una volta al mese e, ogni sei mesi, una bella deframmentazione con Defraggler.

Se farete queste operazioni con la giusta costanza, il PC rimarrà sempre in salute e pronto a reagire ai vostri comandi!

Se avete dei dubbi, lasciate un commento in fondo al post, vi aiuterò con estremo piacere.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in #guide, #windows e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...