Il Cagliari demolisce il Chievo (e sono 2…)

Il Cagliari ha steso al Sant’Elia il Chievo degli ex Esposito e Langella (quest’ultimo non in campo per un problema fisico), bucando per due volte la rete clivense, per la gioia di tutti i tifosi presenti allo stadio.

Pronti via, il Cagliari assale letteralmente i giocatori gialloblù schiacciandoli nella propria metà campo, costruendo un gioco interessante ed arginando tutti i tentativi di ripartenza dei veronesi. Al 28′ minuto Fini effettua un passaggio telecomandato (fotocopia di quello di domenica scorsa) per Acquafresca che si sbarazza alla grande dei difensori del Chievo e scarica in porta da 30 metri, con la palla che va nell’angolo alla sinistra del povero Sorrentino, che niente può per evitare la rete di apertura del match; nient’altro da segnalare fino alla fine del tempo, se non qualche incursione solitaria da parte dei clivensi.
La seconda frazione di gioco è carico di emozioni: Acquafresca segna il secondo gol, che viene erroneamente annullato, poi per il Cagliari arriva l’agognato raddoppio: al 54′ Fini, con un tap-in vincente dopo un delizioso assist di Biondini (con quei piedi che si ritrova, chi se l’aspettava?), confeziona il secondo gol dell’incontro. La partita prosegue con il Cagliari che tiene le redini del gioco e non fa passare gli attaccanti del Chievo, lasciando sereno Marchetti che stavolta deve sbrigare solo l’ordinaria amministrazione. I restanti minuti del secondo tempo sono una perfetta vetrina per
ammirare la difesa del Cagliari, che Allegri ha registrato come un’orologio svizzero: è ora imbattuta da ben 180 minuti.

A fine partita "Bobo" Acquafresca, autore del primo dei due gol della giornata, finisce sotto i flash ed i microfoni e dichiara:
"Sono contento del gol. Non penso a raggiungere il traguardo dello
scorso anno. E’ logico che mi farebbe piacere segnare tante reti, ma al
primo posto è la salvezza della mia squadra. Non sono ancora al meglio
della condizione e si è visto nel secondo tempo quando ero affaticato e
non riuscivo a rientrare".
(ndr.: il gol è stato dedicato alle vittime di Capoterra…speriamo che oltre alla dedica facciano una raccolta fondi per gli sfollati)

Per la prossima di campionato il Cagliari è atteso in Casa Genoa: dopo questo match la banda di Allegri gli farà visita con qualche timore in meno, ed una carica di grinta in più.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in #sport. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...